#helpingpeopletosee

È difficile provare a descrivere il viaggio e gli scenari che attraversano i propri occhi e il proprio cuore quando si sceglie, nonostante tutto, di partire. Il primo viaggio è l’essenza di tantissimi sorrisi e lacrime, attraversando posti che sembravano così lontani, eppure così vicini. I luoghi più lontani da raggiungere per il

nostro cuore sono quei nostri modi pensare e di vedere, dentro di noi, da cui abbiamo già irrevocabilmente fondato convinzioni e certezze. Sono i posti più difficili da raggiungere. Dovevo necessariamente entrare nei posti più reconditi del mio cuore, in quelli più “sicuri”, che alimentano desideri propri e aspettative altrui di apparire forti, per comprendere la mia pochezza, la mia fragilità, e imparare ad amarla.

CAMBIARE PROSPETTIVA

Non c’è cosa più difficile per l’uomo che cambiare un consolidato modo di vedere, di pensare: cambiare prospettiva.  In Africa non si lascia soltanto… pozzi d’acqua, beni di prima necessità… si riceve, ci si arricchisce di quel bisogno che aiuta a godere di relazioni umane e di tali beni, diventati scontati.
Si può imparare ad abbracciare una vita come la più preziosa delle cose che stringiamo forte tra le braccia, si impara a restare in silenzio, ad ascoltare…  a donarsi liberamente come l’unico modo, nella nostra effimera vanità, in grado di riscaldare un altro cuore che ha bisogno di me, di te, come abbiamo profondamente bisogno gli uni degli altri.

UN CUORE MIOPE

Forse abbiamo un cuore miope, i significati osservati tendono ad apparire sfocati e la visione migliora riducendo la distanza a cui si guarda. Mettersi in viaggio significa lasciare molte delle nostre più ferme certezze, le aspettative degli altri, le più “fedeli” convinzioni, per raggiungere quella parte, dentro di noi, soffocata da bisogni indotti di apparenza. Avvicinarsi ad altri cuori significa scoprire il nostro innato bisogno di essere amati; la nostra nudità negli occhi dell’altro. Ciò che è debole, ripudiato e rimosso dalla nostra epoca, è il punto di contatto che apre alla purezza e all’intimità. Questo è l’Africa. Ogni viaggio sarà il mio primo viaggio…

Alberto Cocciolone
Novembre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito internet utilizziamo cookies tecnici e cookies di terze parti che memorizzano delle informazioni  (cookie) sul tuo dispositivo. I Cookies sono normalmente usati per permettere un corretto funzionamento del sito (cookies tecnici), per generare reports sull’uso di navigazione (cookies statistici) e quelli che riguardano la pubblicità di servizi/prodotti (cookies di profilazione).  Noi possiamo direttamente utilizzare i cookie tecnici, ma tu hai il diritto di scegliere di attivare o meno i cookies statistici e di profilazione. Attivando questi cookies, ci aiuti a garantirti una migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.